Telemedicina e diabete: gestione e prevenzione

01/07/2013

Enormi progressi sono stati fatti dal 2005 ad oggi per quanto riguarda la gestione e la prevenzione del paziente affetto da diabete.

Ultimo fra tutti il programma promosso dall’UE “Commodoty12”, per il quale sono stati stanziati circa 3,7 milioni di dollari e che vede coinvolti partner del mondo sanitario e tecnologico (laboratori di ricerca, università ed industria).
L’obiettivo di “Commodity12” è innovare, monitorare persone affette da tale patologia, attraverso l’uso di tecnologie avanzate. Un programma “ad hoc” studiato per il paziente che può autonomamente inviare le proprie informazioni (referti, informazioni mediche ecc.) utili a creare il proprio profilo patologico. Una volta raccolte ed elaborato il profilo il paziente può essere aiutato nella gestione autonoma della malattia, prevenire il peggioramento del loro stato di salute e limitare, quindi, la frequenza dei ricoveri ospedalieri. Una sfida per UE che ha calcolato, per il solo 2011, spese sanitarie per la cura del diabete intorno ai 130 milioni di dollari e, un numero di decessi pari a 600 mila persone.