Saint Michael's House protegge la propria rete con Check Point

Fondata nel 1955 da un gruppo di genitori, St. Michael’s House è cresciuta fino a diventare uno dei maggiori fornitori di servizi per bambini e adulti - e rispettive famiglie - con disabilità intellettuale nell’area di Dublino.
L’associazione offre diverse tipologie di servizi specializzati a 1.500 utenti, dalla prima infanzia alla terza età, e alle loro famiglie tra cui consulenza, supporto clinico, istruzione, occupazione, servizi residenziali, sociali e ricreativi. Con oltre 100 sedi remote  dislocate su tutto il territorio dell’area di Dublino collegate tra loro da tecnologie differenti che non potevano essere integrate e supportate, l’Istituto si è trovato a dover affrontare adottare una soluzione che potesse essere gestita dalla sede centrale di Dublino in modo efficiente e che offrisse accesso remoto sicuro e ad alta velocità agli altri siti.

LA SFIDA

L’associazione si è a questo punto rivolta a Calyx Security, partner certificato di Check Point, per trovare una soluzione che soddisfacesse le sue esigenze. La priorità per Calyx era quella di garantire la sicurezza della rete e assicurarsi che le sedi remote potessero disporre di un accesso veloce, affidabile e sicuro. Per il team IT dell’associazione era altresì fondamentale individuare una soluzione ad alta gestibilità che risolvesse tempestivamente le problematiche relative al personale e ai clienti. Dopo aver valutato le difficoltà con Gabriel Kiernan e Brian Delaney di St. Michael’s House e aver passato in rassegna le diverse possibili soluzioni, Brian Gildea di Calyx Security ha intuito che Check Point UTM-1™ sarebbe stata la soluzione ideale per l’istituto.

LA SOLUZIONE CHECK POINT

Gildea, che ha consigliato l’implementazione di Check Point VPN-1® Power™ UTM con gestione SmartCenter® dalla sede di Ballymun a Dublino e di un’appliance UTM-1 Edge™ in ciascuna delle ubicazioni remote, spiega: “le appliance Check Point UTM-1 offrono protezione completa della rete in un’unica piattaforma facile da gestire e conveniente per ciò che concerne i costi. Per questo motivo ci siamo convinti che la scelta dei dispositivi Check Point sarebbe stata quella giusta”.
Calyx Security ha quindi installato VPN-1 UTM e Power Management Gateway Bundle per un numero illimitato di siti e utenti presso l’HQ di Ballymun allo scopo di offrire sicurezza e performance costanti su tutta la rete.

Gli ingegneri di Calyx hanno poi collocato le prime appliance UTM-1 Edge ADSL presso le sedi remote. Poiché erano circa 100 i dispositivi Edge da installare in altrettanti siti, Calyx ha concordato con St. Michael’s House le procedure per il roll-out delle appliance UTM-1 Edge presso tutte le location.
Tutti i dispositivi sono stati pre-configurati e testati dagli ingegneri di Calyx Security prima di essere inviati a destinazione. Inoltre, il partner si è reso disponibile per supportare St. Michael’s House qualora si fossero riscontrati problemi in fase di installazione.

“Il nostro network provider ha effettuato l’upgrade della sua rete da ADSL a ADSL2”, spiega Brian Delaney, implementing engineer di St. Michael’s House. “Calyx ha lavorato insieme a noi per allestire le unità UTM-1 Edge atte a supportare entrambi gli ambienti ADSL e questa soluzione ci ha permesso di risparmiare  tempo e denaro”.
La seconda fase prevedeva l’implementazione dell’appliance UTM-1 Edge per un numero illimitato di utenti presso due uffici regionali. “Queste installazioni sono avvenute in verità un po’ prima del previsto”, chiarisce Gildea. “I vecchi firewall presso gli uffici regionali hanno smesso di funzionare improvvisamente durante il fine settimana e abbiamo quindi dovuto installare le nuova unità UTM-1 Edge rapidamente”, ha proseguito Gildea. “I nostri tecnici hanno configurato le unità e l’installazione è stata completata entro le 10 del lunedì mattina. Il software di gestione Check Point ha trasformato questo processo in un gioco da ragazzi”.

I VANTAGGI DELLA SICUREZZA TARGATA CHECK POINT

Calyx Security ha fornito all’istituto una soluzione in grado di garantire sicurezza di rete, un’implementazione veloce e funzionalità di gestione centralizzata.
“Grazie a firewall, site-to-site VPN e gestione centralizzata, la soluzione Check Point ci ha sicuramente aiutato a realizzare una rete più affidabile e sicura e ha notevolmente ridotto gli oneri di gestione”, spiega Gabriel Kiernan, IT manager di St. Michael’s House. “L’accesso remoto è ora veloce e sicuro e l’utilizzo di un’unica soluzione per tutte le sedi lo ha reso più facile ed economico da supportare”.
Facilità di gestione, reporting dettagliato, configurazione e implementazione più facili sono stati i benefici chiave generati dall’installazione di soluzioni Check Point presso St. Michael’s House.

IL FUTURO

Un programma pilota è già in atto per la fornitura di accessi wireless in alcune delle unità residenziali dell’organizzazione. Le unità Check Point UTM-1 Edge con Wireless Ethernet hanno dato esiti assolutamente positivi nei primi mesi del test.