Più collaborazione nel futuro della sanità

Il modo di lavorare negli ospedali sta cambiando rapidamente e aumenta l’utilizzo delle tecnologie ICT nella sanità. Il valore del contributo della tecnologia in questo settore non deriva solamente dall’introduzione di apparecchiature medicali sofisticate, ma da un approccio all’operatività sanitaria basata sulla conoscenza. La condivisione delle informazioni cliniche è infatti una delle grandi opportunità che la sanità elettronica offre per rendere più accessibili le competenze mediche specialistiche e più accurati i processi diagnostici e per fornire una visione integrata dello stato di salute e di benessere dei pazienti.

Ciò presuppone naturalmente che sia presente e disponibile un’adeguata infrastruttura tecnologica e di connettività, che i processi coinvolti siano automatizzati e gestiti da sistemi informatici, ma soprattutto che le informazioni cliniche siano acquisite e prodotte in formato digitale (anche in un’ottica di dematerializzazione), in modo che siano archiviabili, ricercabili e consultabili in rete. Si realizza così un’idea di sanità guidata dalla conoscenza: si pensi alla digitalizzazione delle cartelle cliniche e dei referti degli esami, la cui disponibilità in rete può favorire la rapidità e l’efficacia dell’azione di cura.

Al centro dell’attività degli operatori sanitari, quindi, i paradigmi della conoscenza, della comunicazione e della collaborazione richiedono strumenti software per connettere le persone ai sistemi e ai dati e per migliorare la collaborazione e la capacità di prendere decisioni consapevoli e informate.

La visione di una sanità più interconnessa e collaborativa, resa possibile dalla leva abilitante dell’ICT, è al centro dell’impegno di Microsoft in questo settore, nella convinzione che la sanità elettronica può contribuire a un servizio sanitario migliore e più sostenibile, in base a principi di collaborazione e connessione digitale. Molte delle tecnologie necessarie sono disponibili già oggi e costituiscono parte integrante dell’offerta Microsoft: si pensi ai sistemi di messaggistica di nuova generazione, ai portali per condividere informazioni e creare comunità virtuali, alle soluzioni in mobilità, oppure a quelle per la comunicazione, che semplificano attività decisive come il teleconsulto e la formazione a distanza. Grazie a strumenti di collaborazione come Microsoft Lync i professionisti sanitari possono oggi visitare i pazienti e fornire a distanza indicazioni di Second opinion, frequentare corsi di aggiornamento direttamente dalla loro scrivania, far parte di team multi-disciplinari per la gestione di casi clinici.

Le soluzioni Microsoft in questi ambiti sono disponibili sia in modalità tradizionale all’interno dei data center delle aziende sanitarie sia come servizio attraverso il Cloud Computing. L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù utilizza Exchange Online e SharePoint Online facilitando il lavoro del personale medico e infermieristico che oggi è in grado di collaborare con i colleghi, fornire servizi sanitari più efficienti e migliorare la comunicazione con pazienti e famiglie. La nuova soluzione costa il 60% in meno di quella precedente.

L’Istituto Europeo di Oncologia di Milano adotta invece le tecnologie Microsoft per la collaborazione e la comunicazione integrata, trasformando la rete Intranet in un vero ambiente per il miglioramento della qualità dei servizi e della produttività individuale e di gruppo in area amministrativa e clinica.

Le frontiere più innovative, infine, riguardano le soluzioni di telemedicina e collaborazione a distanza nate dalla partnership di Microsoft con Polycom, capaci di migliorare l’assistenza al paziente e le comunicazioni tra diversi dipartimenti sanitari. Queste soluzioni saranno presentate nel corso dell’evento “eHealth Conference” organizzata da edisef (Roma, 18 aprile 2012).

Sulla base della propria esperienza internazionale dopo un confronto con molti numerosi clienti e responsabili delle politiche sulla sanità in Europa, Microsoft ha elaborato un documento denominato "Manifesto per l’eHealth in Europa" che desidera fornire alcune linee guida generali per la realizzazione di progetti di sanità elettronica e fornire un impulso a livello politico per la loro realizzazione.

Per maggiori informazioni: www.microsoft.com/italy/pubblicamministrazione/sanita/default.aspx