La quarta edizione della Conferenza e-Health si è svolta lo scorso 18 Aprile a Roma, replicando il grande successo degli anni precedenti. Anche quest’anno la manifestazione organizzata da edisef, è stata caratterizzata dalla presenza di relatori di altissimo profilo che hanno definitivamente consacrato  l’evento quale appuntamento formativo imprescindibile per gli operatori della sanità elettronica.

Lo scopo del convegno è stato quello di esaminare l’attuale situazione della informatizzazione sanitaria  e dello stato dell’arte in Italia - tra piano eGov 2012 e Agenda digitale - attraverso un’analisi dei processi innovativi e delle future tecnologie, analizzando le esperienze sul campo e i casi d’uso. Suddivisa in tre sessioni plenarie, la conference è stata arricchita dalla presenza di numerosi esperti che hanno presentato, agli oltre 450 partecipanti, le iniziative istituzionali in materia di sanità elettronica e l’analisi dei processi innovativi e  delle future tecnologie in sviluppo, per fare il punto sull’innovazione digitale in sanità.   

Con il patrocinio di

            


Le iniziative istituzionali sono state presentate dagli interventi di Paolo Donzelli, Direttore Generale Ufficio Progetti strategici per l’innovazione digitale, Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l’innovazione tecnologica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Lidia Di Minco, direttore Ufficio III della DG del Sistema Informativo – Ministero della Salute e Mario del Co, Direttore Generale dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione. Di prospettive future hanno discusso, tra gli altri, Massimo Mangia, Area eHealth Federsanità, Nicola Pinelli, Direttore Ricerca e Progetto FIASO e Michele Bartolo, Dirigente Responsabile UoS di Telemedicina AO S. Giovanni Addolorata Roma. 

Link all'edizione precedente

Di diagnostica per immagini e di teleradiologia, hanno parlato Corrado Bibbolino, Direttore de "Il Radiologo" - già Responsabile Struttura complessa di radiologia Dipartimento Diagnostico, dei Servizi e di Ricerca Clinica I.R.C.C.S. L. SPALLANZANI e Bruno Beomonte Zobel, Professore Ordinario di Diagnostica per Immagini e Radioterapia Facoltà di Medicina e Chirurgia, mentre Paola Freda, Presidente AIIC – Associazione Italiana Ingegneri Clinici, ha chiarito il ruolo dell’Ingegnere Clinico sottolineando l’importanza dell’informatizzazione in sanità.

Ciò che emerso dai lavori è che l’innovazione nella salute può fare da banco di prova e traino dell’Agenda digitale: serve completare quanto attivato con eGov 2012 e occorre farlo nel più breve tempo possibile, ma è necessario anche che la sanità diventi fronte avanzato delle applicazioni di governo elettronico.

Nel corso del convegno è stato inoltre presentato il risultato di un progetto di ricerca, svolto in collaborazione con il Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata di Roma e il Centro Ricerche Themis, volto a valutare il livello di conoscenza del servizio di telemedicina tra i cittadini, con lo scopo di promuovere la diffusione e di migliorarne la qualità e la manifestazione ha anche ospitato i corsi di approfondimento organizzati da AIIC (Associazione Italiana Ingegneri Clinici) sulle tematiche di Project Management in Sanità, ICT-Dispositivi medici in Rete, il Nuovo Codice degli Appalti e Regolamento, Analisi e Gestione della sicurezza dall’Aeronautica alla Sanità e Strumenti Normativi e Gestionali per l’Ingegnere Clinico.

L’evento ha rappresentato l’occasione per tenere a battesimo un nuovo, prezioso, volume a cura di Fabrizio Ricci, Unità Sanità Elettronica ITB-CNR, dal titolo "Dall'informatica medica alla sanità elettronica: lezioni dal passato e prospettive per il futuro". Il volume, nato per ricordare Riccardo Maceratini, a dieci anni dalla sua scomparsa, uno dei pionieri dell’avvento e dello sviluppo dell’Informatica Medica e della Telemedicina nel nostro Paese, raccoglie i contributi dei più eminenti esperti di questo settore e si propone di “offrire spunti per far riflettere su come questa disciplina sta cambiando, vuole offrire spunti ai giovani su dove fare ricerca, vuole offrire entusiasmo ad un settore, come quello della ricerca, sempre più umiliato e mortificato, evidenziando che la ricerca italiana è ancora ad ottimi livelli anche in questa disciplina”.

Barbara Ferraris di Celle, direttore responsabile dell’evento e del progetto di comunicazione integrata e-Health afferma “siamo soddisfatti dei risultati ottenuti dalla quarta edizione della conferenza. I riscontri da parte di aziende e istituzioni sono stati molto positivi. Il tema dell’informatica nella sanità, infatti, è di forte attualità e tocca numerosi settori. Il nostro obiettivo iniziale, di creare un’occasione di collegamento tra i diversi player del mercato, è stato soddisfatto. Gli oltre 450 partecipanti hanno dimostrato la necessità della realizzazione di un evento focalizzato su questi temi”.

Il progetto comprende, insieme alla conferenza, un’intensa attività svolta attraverso la prima rivista italiana dedicata a tutti i professionisti, le istituzioni e le aziende che operano nella sanità elettronica pubblica e privata, coadiuvata dall’attività del portale giornalistico www.forumhealthcare.it sul quale, a breve, verranno pubblicati tutti gli interventi .

Dato il successo ottenuto, edisef è già all’opera per la quinta edizione della conferenza che si terrà a Roma.

Patrocini

AIBio - Associazione Italiana di Bioingegneria
AICA
AIFM - Associazione Italiana di Fisica Medica
AIIC
AIOP Giovani
ANDIP
ANMDO
ANORC
ANTeL
APIHM
Assintel
Assinter
Banco Informatico Tecnologico e Biomedico
CARD
CATTID
Centro Italiano per la Sanità Digitale
CIRM - Centro Internazionale Radiomedico
CIRM - Consorzio Italiano per la Ricerca in Medicina
Cittadini di Internet
CONAPS
FARE
Federsanità
FIASO
Fimmg
IPASVI
Osservatorio Internazionale CARDS
SIAIS
SIIMM
SIRM
SIT - Società Italiana Telemedicina
TSRM – Federazione Nazionale Collegi Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica